La storia di Prinz

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:News
95661342e Abbiamo chiesto ad Ilaria, volontaria ASPA, di raccontarci la storia della adozione di Prinz, il suo cagnolino. La ringraziamo e condividiamo questo bel racconto.

“Erano mesi che mi fermavo spesso nel box di Prinz che, dopo essere rimasto senza la sua compagna Vera, aveva iniziato a soffrire di solitudine. Lo si vedeva sempre più sovente incollato alle sbarre, con lo sguardo di giorno in giorno più triste e la ciotola delle crocchette sempre mezza piena.

Lo accarezzavo, lo spazzolavo, gli portavo qualche biscottino ma lui voleva più che altro coccole e appena smettevi un attimo te ne chiedeva ancora, con la zampa e con il muso.”


“…Beh, non sembra avere poi quel “caratterino” che avevano descritto”… Prinz ha 13 anni, è in canile da 10 e ora passerà un altro lungo e freddo inverno (forse uno dei suoi ultimi?) in questo box da solo… Le persone che venivano a cercare un cane lo guardavano, ma poi… No, troppo vecchio! Ma se lo portassimo a casa noi? Eh ma abbiamo i gatti! E poi siamo in appartamento! Ah già…”

“Insomma, per farla breve, dopo un po’ di titubanze e dubbi per via dei gatti e alla faccia di chi mi diceva con una smorfia di disappunto: “Ma vuoi prendere un cane vecchio? E perché?” (Mai ascoltati!) Prinz è da noi da quasi due mesi e da circa 3 settimane già convive tranquillamente in casa con i gatti anche quando noi non ci siamo. “

“Non ha mai fatto pipì in casa, nemmeno i primi giorni e ha già imparato “seduto”, “zampa”, “terra” e presto imparerà un sacco di altre cose! Quando incontriamo altri cani è quasi sempre lui a voler giocare… alla alla faccia dei suoi 13 anni!


Questo vuole anche essere un consiglio a chi ha intenzione di adottare un cane in canile: Non fermatevi davanti all’età! Un cane anziano sa dare affetto esattamente quanto uno più giovane ed è altrettanto in grado di imparare molte cose!”

Ilaria