hai smarrito il cane

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:News

Chi smarrisce il proprio cane è tenuto a comunicarlo entro 3 giorni presso il Comune dove il cane è detenuto.

Se lo smarrimento è avvenuto lontano da casa, portate (o inviate via fax) la copia della denuncia ai vigili del comune in cui avete perso il cane.

Rivolgetevi ai canili sanitari della zona, (Canile Consortile Biellese 015 9842509), e alle associazioni zoofile che operano nel territorio in cui si è smarrito il cane (ASPA 347 7563719); le associazioni potranno fornirvi anche utili informazioni su come condurre le ricerche.

Se il vostro cane è identificato tramite microchip o tatuaggio ben leggibile, verrete contattati al più presto; per questo è importante che in caso di variazione della vostra residenza e/o del vostro numero di telefono ne diate comunicazione presso lo sportello veterinario dell’ASL di competenza (ASL BI, via don Sturzo 20, Biella).

Potete chiedere al vostro veterinario di verificare la presenza del microchip, e la corretta registrazione presso l’anagrafe regionale. L’applicazione del microchip, oltre ad essere un obbligo di legge, è rapida, innocua e indolore !

Se il cane che avete smarrito non è identificato tramite microchip, o se il tatuaggio (come spesso succede) non è leggibile, oppure non è stata effettuata la registrazione, l’unico modo per ritrovarlo è recarsi o mettersi in contatto con il canile per il riconoscimento. In questo caso prima della restituzione il cane dovrà essere microchippato e registrato all’anagrafe canina regionale, a spese del proprietario.

Dopo le opportune verifiche sulle condizioni di salute dell’animale, il cane può essere restituito al proprietario, il quale, come previsto dalla legge regionale 18/2004 è tenuto a rimborsare i costi della cattura (la tariffa è stabilita dal Consorzio del Comuni), e si deve presentare presso il canile munito di documento di identità personale e codice fiscale. Se a ritirare il cane è una persona diversa dal legittimo proprietario, è necessaria una delega corredata da fotocopia dei documenti del proprietario stesso.

E’ bene a questo punto domandarsi quali sono state le cause dello smarrimento, o più spesso dell’allontanamento volontario del cane da casa; gli operatori e i volontari del canile sono a vostra disposizione per aiuto e suggerimenti.